rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Pisogne

Sbalzato a terra, batte la testa con violenza: operaio in gravi condizioni

Sul posto l'eliambulanza

Verso le 7.30 di stamattina, a Pisogne, un operaio di 58 anni – addetto alla raccolta differenziata per la cooperativa Soleco – è caduto sull'asfalto battendo la testa con violenza, mentre era impegnato lungo viale Caduti del lavoro.

Le sue condizioni sono apparse critiche fin dall'inizio: a seguito dell'impatto, perdeva infatti sangue da un orecchio (ma non avrebbe perso subito coscienza). È stato fatto intervenire da Bergamo l'elisoccorso, che ha poi trasportato il 58enne  – un cittadino romeno residente ad Artogne – all'ospedale di Monza, dov'è stato ricoverato con la massima urgenza.

Ancora da chiarire i contorni della dinamica. Stando a quanto trapelato finora, pare che l'operaio fosse attaccato al retro del camion dei rifiuti, quando – nel corso di una curva – avrebbe perso la presa venendo sbalzato sull'asfalto. Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Breno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbalzato a terra, batte la testa con violenza: operaio in gravi condizioni

BresciaToday è in caricamento