Cronaca Via Giuseppe Palini

Razzo esplode in un garage: gravissimo operaio di 44 anni

Due feriti a seguito dell'esplosione di un razzo di segnalazione in un garage di Pisogne: un operaio di 44 anni rischia di perdere le mani, è ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Bergamo

fonte: Teleboario

Due feriti di cui uno ancora grave a Pisogne, a seguito dell’improvvisa esplosione di un razzo di segnalazione rinvenuto per puro caso in un garage al condominio Arcobaleno, vicino all’Italmark in Via Palini.

Erano passate da poco le 11.30 di lunedì quando nei dintorni si è sentito un forte boato, con tanto di urla di dolore e richieste di aiuto. In tanti hanno pensato ad una bombola del gas, per via della rumorosa esplosione. Stavano lavorando allo sgombero di un garage due operai di una ditta specializzata.

Entrambi sono rimasti feriti: il più giovane, di 21 anni, se l’è cavata con qualche escoriazione e un grande spavento. Il più grande, un 44enne residente a Sovere, è stato invece trasferito all’ospedale di Lovere e poi a quello di Bergamo, dove ancora giace sotto osservazione, in gravi condizioni (rischia l'amputazione di entrambe le mani).

I testimoni raccontano di un fiume di sangue, delle grida disperate del ferito, della corsa dei soccorritori per cercare di salvargli gli arti. Sul posto anche una pattuglia dei Carabinieri di Breno, in attesa dell’arrivo degli Artificieri e delle Unità Cinofile.

Il razzo esploso, un ‘segnalatore’ per le barche, probabilmente si era usurato con il tempo. Apparteneva ai vecchi proprietari, che da poco hanno venduto la casa, con annesso garage. Pieno di cianfrusaglie e di ricordi, ma pure di un pericolosissimo esplosivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzo esplode in un garage: gravissimo operaio di 44 anni

BresciaToday è in caricamento