Cronaca

Alcol e farmaci per la visita alla nonna: distrugge la casa di riposo

Denunciato per resistenza e danneggiamenti: in casa di riposo sfonda la porta per vedere la nonna della sua fidanzata. Nei guai un ragazzo di 27 anni originario della bergamasca

Voleva fare una sorpresa alla nonna della fidanzata con cui i rapporti non erano in realtà dei migliori, da qualche tempo: forse per salvare il salvabile. Peccato che il suo “blitz”, una consegna di un mazzo di fiori, non l'abbia portato a termine nel migliore dei modi. Anzi: si è presentato in casa di riposo a Pisogne visibilmente alterato, alle prese con un mix di alcol e farmaci.

Inevitabile che la situazione degenerasse: si è presentato alla Rsa “Santa Maria della Neve” chiedendo di poter entrare e vedere l'anziana signora. Le dipendenti della struttura non si sono fidate: il giovane, un ragazzo di 27 anni di origini bergamasche, non sembrava fosse proprio a “cento”.

Al rifiuto la sua reazione è stata violentissima, non senza spaventare dipendenti e pure degenti: il ragazzo infatti è un giocatore di rugby, trattenerlo è stato impossibile. Ha sfondato la porta ed è corso dalla nonna della sua ex ragazza. Per fortuna non è successo nulla: il personale intanto ha avvisato i Carabinieri.

Sul posto sono arrivati i militari della stazione di Darfo Boario Terme. Sono riusciti a calmare il ragazzo senza interventi bruschi, poi l'hanno portato via. E' stato denunciato per danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Una delusione d'amore all'origine del suo raptus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol e farmaci per la visita alla nonna: distrugge la casa di riposo

BresciaToday è in caricamento