Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Pisogne

Sesso con una bambola gonfiabile davanti alle telecamere dei carabinieri

Incredibile ma vero: nei guai un ragazzo bresciano

Incredibile ma vero, succede anche questo. Un ragazzo di 20 anni ha simulato un rapporto sessuale, con una bambola gonfiabile, davanti alla caserma dei carabinieri di Pisogne: non contento, al termine dell'atto l'avrebbe anche bucata e lanciata contro il portone d'ingresso. Per questo è stato denunciato per vilipendio e rischia una volta fino a 5.000 euro. Come scrive il Giornale di Brescia, l'episodio risale a qualche giorno fa. 

Parrebbe che il ragazzo stesse festeggiando un addio al celibato in compagnia di alcuni amici. Non è chiaro a chi sia venuta la brillante idea: sta di fatto che, in barba al rispetto e al vivere civile, si è piazzato fuori dalla caserma e ha finto di consumare un rapporto. Con una bambola gonfiabile.

Accompagnato in caserma e denunciato

Tutto questo sotto gli occhi dei militari in servizio, che dalla loro hanno anche le telecamere di videosorveglianza, che hanno inquadrato tutto. Forse in caserma avrebbero potuto anche soprassedere a quanto accaduto, ma il lancio della bambola sull'ingresso è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso.

E così la scena tutt'altro che edificante è durata solo una manciata di minuti. L'intervento dei militari ha impedito che i ragazzi se ne andassero impuniti: il protagonista della vicenda è stato accompagnato all'interno, identificato e denunciato. Nulla di fatto, invece, per gli amici che erano con lui, in quanto solo il 20enne ha materialmente compiuto il gesto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con una bambola gonfiabile davanti alle telecamere dei carabinieri

BresciaToday è in caricamento