Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Agopuntura illegale in un ambulatorio abusivo: denunciato falso medico

Il via-vai di clienti ha attirato le attenzioni della Guardia di finanza, intervenuta in seguito a numerosi appostamenti

Fonte: web

Ha seguito, all'estero, dei corsi di medicina che le hanno consentito di ottenere una laurea, non riconosciuta però in Italia. Oltretutto, agiva in un ambulatorio del tutto abusivo, senza alcun dispositivo per la sterilizzazione. Una cittadina coreana residente a Pisogne è finita nel mirino delle Fiamme gialle a causa della sua illecita attività di agopuntrice. 

Gli uomini della Guardia di finanza hanno fatto emergere l'attività grazie a numerosi appostamenti scattati quando qualcuno si è accorto dell'andirivieni di cittadini da un'abitazione privata. Grazie a un mandato, le Fiamme gialle hanno potuto condurre una perquisizione in quello che era stato adattato ad ambulatorio. 

Pur essendoci strumentazioni specifiche e parecchi medicinali, mancavano i dispositivi per la sterilizzazione, assolutamente necessari per la pratica in sicurezza dell'agopuntura. I tanti clienti della donna erano totalmente all'oscuro di essere finiti nelle mani di un falso medico: ricordiamo che la pratica dell'agopuntura in Italia è oggetto di attività riservata perché "di esclusiva competenza e responsabilità professionale del medico chirurgo, dell'odontoiatra professionale, del medico veterinario e del farmacista, ciascuno per le rispettive competenze". La donna è stata denunciata per esercizio abusivo della professione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agopuntura illegale in un ambulatorio abusivo: denunciato falso medico

BresciaToday è in caricamento