Fatture false per 10 milioni di euro, coinvolte società e imprenditori: sei arresti

Una persona in carcere, due ai domiciliari e tre con l'obbligo di dimora: blitz della Guardia di Finanza a margine di un'operazione d'indagine per la ricerca di una persona scomparsa

Sei arresti nel Bresciano per false fatturazioni: un affare che complessivamente arriverebbe a sfiorare i 10 milioni di euro. Le indagini in realtà sono partite con le ricerche di una persona scomparsa, purtroppo mai ritrovata: si tratta di Fabrizio Garatti, del quale non si hanno notizie ormai da un anno (era il maggio del 2016).

In cerca di indizi utili al suo ritrovamento, i Carabinieri hanno rilevato qualche movimento sospetto dal punto di vista economico. Le indagini sono proseguite poi per conto della Guardia di Finanza, che è riuscita a smascherare il sistema di società cartiere che permetteva di frodare il fisco.

Come detto, sono sei le persone per cui il giudice ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare, accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata all'emissione di fatture false e inesistenti. Questi i nomi degli accusati.

I NOMI DEGLI ARRESTATI:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ragazza trovata morta al parco: s'indaga per omicidio

Torna su
BresciaToday è in caricamento