Cento ettari di bosco in fiamme: piromani in azione a Malonno

Dal pomeriggio di sabato decine di vigili del fuoco e volontari sono in azione sui monti camuni di Malonno per tentare di spegnere un vastissimo incendio. Dietro le fiamme le mani di un piromane

Il lavoro incessante di decine e decine di vigili del fuoco e volontari della Protezione Civile non è bastato, fino ad ora, per spegnere un incendio di vastissime proporzioni scoppiato in Valle Camonica. Teatro dell'azione sono i boschi nel territorio comunale di Malonno, dai 1.200 ai 1.500 metri d'altezza.

L'incendio è divampato nel pomeriggio di sabato, quando una nube nera si è alzata dai boschi sopra Malonno. Immediato l'allarme che ha portato sul luogo del disastro i primi volontari e i mezzi motorizzati, tra cui due elicotteri ed un canadair per portare in quota le cisterne d'acqua.

Dietro al rogo c'è quasi sicuramente l'opera di un piromane, come ha ipotizzato il sindaco Stefano Gelmi sul Giornale di Brescia, dove è riportata la notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento