Cronaca via Lavagnone

Il Pineta di Milano Marittima sbarca sul Garda

La celebre discoteca della riviera romagnola si appresta a aprire una succursale sul lago, con marchio Sesto Senso, nei locali del Fura

Pineta-Sesto Senso-Fura. Il triangolo della movida notturna, a suon di bottiglie di champagne, calciatori&veline, e feste di compleanno da star, si appresta a concretizzarsi sulle sponde del lago di Garda, per la gioia di tanti giovani (e meno giovani) amante del genere. 

La notizia è che i proprietari del Pineta, Patrick Dallamano e Marco Amadori (che hanno rilevato il locale da Chicco Cangini nel 2013) hanno deciso di riaprire l’ex Sesto Senso, ma non a Desenzano (dove il locale è andato a fuoco nel 2008), bensì al Fura di Lonato, chiuso dallo scorso anno. Il motivo? I lavori di ristrutturazione del Sesto Senso, seppur approvati dal comune di Desenzano, e addirittura già programmati, costano troppo, molto di più che affittare il Fura. 

L’inaugurazione sarà entro giugno, o almeno questa è la speranza dei proprietari del Pineta che, come spiegano sulle colonne del Corriere della Sera che riporta la notizia, credono molto nelle potenzialità del Garda, che ha bisogno di una discoteca “elegante per un target elevato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pineta di Milano Marittima sbarca sul Garda

BresciaToday è in caricamento