Dichiara redditi quasi a zero, ma fa una vita da sogno: sequestrati 7 milioni

Già accusato di truffa e reati tributari, maxi-sequestro di beni per l'imprenditore Piervittorio Belfanti: immobili, auto di lusso, terreni e yacht

Piervittorio Belfanti con Paris Hilton a Desenzano

Il Tribunale di Brescia ha disposto il sequestro di beni per oltre 7 milioni di euro nelle disponibilità di Piervittorio Belfanti, 58 anni, noto imprenditore mantovano attivo nei settori della ristorazione, del commercio degli autoveicoli e in ambito immobiliare. Belfanti era già stato arrestato nel 2017, accusato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti di truffa e reati tributari.

Tra i beni sequestrati in questi giorni, sulla base del Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, si segnalano quote e compendi aziendali di 5 società, 35 autovetture (anche di lusso), 2 motoveicoli, 23 immobili tra locali commerciali, magazzini e abitazioni, 24 terreni, perfino uno yacht. Come detto, il valore totale del sequestro supera i 7 milioni di euro.

Vita da sogno, anche senza redditi

A seguito dell'arresto sono scattati gli accertamenti della Guardia di Finanza, che hanno passato al setaccio le dichiarazioni dei redditi e il tenore di vita di Belfanti negli anni compresi tra il 2002 e il 2017. E' emersa dunque una netta sproporzione tra i redditi dichiarati rispetto ai beni posseduti: in definitiva, fanno sapere le Fiamme Gialle, “l'imprenditore aveva un tenore di vita e una disponibilità di beni non compatibile con gli esigui redditi dichiarati, tanto da far comprendere che avrebbe tratto il proprio sostentamento dal profitto di condotte illecite”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Volto noto dell'imprenditoria lombarda, Belfanti era stato anche condannato a 3 anni di reclusione, parte di questi passati anche in carcere. I suoi beni, sequestrati, sono ora stati affidati alla temporanea gestione di un amministratore giudiziario, per garantire la conservazione degli stessi in attesa delle successive decisioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento