Cronaca

A 69 anni il giro del mondo a piedi: il Dream Walker anche sul Sebino

La storia più unica che rara di Pierre Paul Cayer, canadese di 69 anni che allo scoccare dei 65 (e della pensione) è partito dal Quebec per girare il mondo. In questi giorni ha toccato anche il lago d'Iseo

Lo chiamano il ‘Dream Walker’, ma il suo vero nome è Pierre Paul Cayer. Originario del Canada, del Quebec dove si parla francese: ‘armato’ di carrellino – per portarsi viveri e vestiti – e di comode scarpe da trekking, sta letteralmente girando il mondo da quattro anni consecutivi. Ne ha compiuti da poco 69, è partito dal Canada nel 2011.

Ha deciso di dare una svolta alla sua vita allo scoccare dei 65 anni. Una ‘pazza idea’ a cui pensava da tempo, e che ha concretizzato a dodici mesi dalla sua pensione. Da allora non si è mai fermato, e racconta il suo viaggio sul web, fotografia dopo fotografia. Ad oggi ha toccato ben 43 Paesi in tutto il mondo, e non ha intenzione di fermarsi.

In questi giorni sta attraversando anche l’Italia, immancabile una tappa in provincia di Brescia. Seguendo ciclabili e colline, aree verdi e campagne, con i suoi scarponi e il suo carrellino è passato pure dal lago d’Iseo, dal capoluogo che dà il nome al Sebino.

Sta camminando da quattro anni e quasi 100 giorni, ha già percorso circa 5400 chilometri. E il suo viaggio non è ancora finito: sta risalendo verso nord, presto attraverserà le Alpi. L’obiettivo è raggiungere la Scandinavia prima, e l’Islanda poi. Senza fretta: si è dato tempo fino a 75 anni, la strada è ancora lunga.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 69 anni il giro del mondo a piedi: il Dream Walker anche sul Sebino

BresciaToday è in caricamento