Erano appena stati dal dottore, poi il supermercato: così sono morti Pierangelo e Vittorina

Sono morti insieme, dopo aver vissuto una vita intera l'uno di fianco all'altro. L'auto di Pierangelo Meda e Vittorina Fabbrini si è ribaltata dopo un volo di 10 metri

Una giornata come tante: la spesa al supermercato Family, la visita medica per la signora Vittorina. Poi all'improvviso la tragedia. Sono morti insieme, Pierangelo Meda e la moglie Vittorina Fabbrini, travolti dal destino che non lascia campo, uccisi entrambi dalla caduta di oltre 10 metri nel vuoto, prima di precipitare nel fiume Mella da Via Angelo Grazioli, a Gardone Valtrompia. La loro auto, una Peugeot 206, è stata ritrovata ribaltata. Marito e moglie potrebbero essere morti per un trauma alla testa, oppure per annegamento.

La tragedia

Tutto è successo verso le 10 di martedì mattina. L'ipotesi più accreditata, al vaglio degli agenti della Polizia Stradale cui sono stati affidati i rilievi, è quella di un malore alla guida per Meda. Si sarebbe sentito male una volta arrivato allo stop di Via Grazioli: qui non ci sarebbero segni di frenata, l'auto ha tirato dritto, ha superato la pista ciclabile e ha sfondato la recinzione, precipitando nel vuoto.

Nelle prossime ore sono attesi ulteriori accertamenti medici. I due sono stati liberati dalle lamiere grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco. Sul posto anche ambulanza, automedica e la Polizia Locale. Niente da fare: quando sono stati ritrovati, erano già morti entrambi. Tutto il paese si stringe al cordoglio dei familiari. Pierangelo e Vittorina lasciano l'amato figlio Luca.

Chi erano le vittime

Pierangelo Meda aveva 82 anni: ex calciatore, aveva vestito le maglie del Vicenza e del Crotone, oltre che la storica casacca del Gardone. Per una volta sola aveva anche indossato la maglia del Brescia, giocando una partita. Da tempo in pensione, ma da sempre impegnato nel sindacato, negli ultimi anni dava una mano alla sezione locale della Cisl. La moglie Vittorina Fabbrini era classe 1943, 76 anni: anche lei molto conosciuta, originaria di Inzino, per qualche tempo aveva gestito un negozio in centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento