rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Carpenedolo

Insegnante e scrittore, morto ex sindaco: lascia moglie e figli

Si è spento a 80 anni Pier Luigi Zaniboni, ex sindaco di Carpenedolo: nella vita è stato insegnante, scrittore, dirigente sportivo. Lascia moglie e figli

La comunità di Carpenedolo è in lutto per la scomparsa dell’ex sindaco Pier Luigi Zaniboni: è morto giovedì a 80 anni nell’abbraccio dei familiari. Lascia l’amata moglie Piera, i figli Ambrogio con Elena, Flavia con Igino, Luisa con Lorenzo, i nipoti Marco, Federica, Matteo, Michele, Alice e Gabriele. I funerali saranno celebrati sabato mattina alle 10, nella chiesa parrocchiale del paese.

Un volto più che noto della vita cittadina, culturale e non solo: maestro alle scuole elementari, ha insegnato a decine e decine di ragazzi. E’ stato primo cittadino per ben 14 anni: dal 1970 al 1980, per la Democrazia Cristiana, e dal 1995 al 1999 con il centrosinistra dell’Ulivo. Uomo di grande intelligenza, ha pubblicato ben 15 libri: negli ultimi tempi amava definirsi “volontario" e "ricercatore di storia locale”.

Cultura e umanità: il ricordo dell’ex sindaco

Tra i tanti testi che portano la sua firma, sono diversi quelli dedicati allo sport, di cui era grande appassionato: non solo il calcio e le bocce (tra l’altro: aveva fatto costruire lui il bocciodromo, quando era sindaco) ma soprattutto il ciclismo, da ex dirigente sportivo della squadra locale. In tanti ricordano le sue innumerevoli passioni: suonava nella banda, recitava a teatro.

In queste ore sono tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia. I familiari allo stesso tempo ringraziano il dottor Franco Biondi e l’infermiera Nadia Bellini “per le amorevoli cure prestate”. La sua grande umanità era stata celebrata nel 2005, quando venne insignito del prestigioso Premio Bulloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnante e scrittore, morto ex sindaco: lascia moglie e figli

BresciaToday è in caricamento