rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Desenzano del Garda

Morto architetto ed ex sindaco, tutto il paese in lutto: "Capace di realizzare grandi progetti"

È morto l'ex sindaco di Desenzano Pier Giuseppe Ramella: guidò il paese dal 1975 alla fine degli anni '80.

Desenzano piange la scomparsa di Pier Giuseppe Ramella: l'ex sindaco si è spento venerdì, all'età di 87 anni. Dalla 1975 fino alla fine degli anni '80 ha guidato la cittadina gardesana, realizzando numerosi e importanti progetti urbanistici che hanno cambiato - per sempre - il volto di Desenzano. 

A lui si deve infatti la pedonalizzazione delle piazze Malvezzi e Matteotti - una delle isole pedonali più estese per quei tempi - e del centro di Rivoltella. E non solo: durante uno dei suoi mandati, il Comune acquistò Villa Brunati. Nell'edificio storico - oggi sede della biblioteca - l'ex sindaco Ramella avrebbe voluto realizzare l'università del turismo. 

"Un sindaco capace di immaginare grandi progetti, ma soprattutto poi di realizzarli in concreto. Alla fine degli anni ‘70 nasce infatti con lui, e grazie a lui, la grande isola  pedonale nel centro storico di Desenzano, una delle più estese per quei tempi. Determinato, e spesso anche cocciuto, a Piergiuseppe Ramella i desenzanesi devono molto per lo sviluppo e la trasformazione della città", così lo ha ricordato il vicesindaco di Sirmione, Mauro Carrozza.

Politico, ma anche architetto e designer stimato in tutta la nazione, soprattutto per le  "lampade Ramella" da lui ideate. Formidabili le serate al bar Bosio e alla trattoria “dalla Rossa”, gestita dalla madre, dove il martedì si mangiava la trippa.

L'ultimo saluto sarà celebrato martedì mattina a Milano, poi la salma dell'ex sindaco sarà trasferita al cimitero di Desenzano per la sepoltura. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto architetto ed ex sindaco, tutto il paese in lutto: "Capace di realizzare grandi progetti"

BresciaToday è in caricamento