Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La violenza del fiume Oglio fa paura: frane, strade chiuse e allagamenti

 

Oltre 24 ore di pioggia no-stop, il fiume Oglio che si ingrossa, gonfio di acqua e fango, e tutta la Valcamonica che rimane col fiato sospeso. Non solo paura, purtroppo, ma anche danni e disagi. 

La Strada Statale 42, nel tratto compreso tra il semaforo di Sellero e il ponte di Cedegolo, è stata chiusa a causa di uno smottamento e il traffico deviato. Allagate diverse cascine in Val Merlì, a Malonno è stata sommersa la ciclabile in località Borgonuovo. Causa l'esondazione dell'Ogliolo, è stata invece chiusa la strada intercomunale del monte Faeto, all'altezza di Fletta. A Breno il livello dell'acqua ha iniziato a lambire le case più a sud e si è pure allagata la piana in località Gaver. Sommersa a Darfo la ciclovia. Il fiume ha raggiunto livelli di guardia all'altezza di diversi ponti in tutta la bassa e media valle..

Sotto stretta osservazione rimangono anche gli argini, messi a dura prova della violenza della corrente: a preoccupare maggiormente quello in prossimità della Statale dove si trova l'azienda Cotonella. 

Nel video: il fiume Oglio a Darfo (fonte Instagram)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento