Picchia la moglie incinta, denunciato: marito violento fa ricorso al Tar

Avrebbe picchiato la moglie incinta per settimane: non potrà più avvicinarsi né alla donna né ai figli. Revocato il permesso di soggiorno, rischia l'espulsione dall'Italia

Avrebbe picchiato, maltrattato e forse abusato della moglie per settimane, non appena l'aveva raggiunto in Italia, anche se lei era in stato interessante e aspettava il suo secondo figlio: per questo, a seguito della denuncia della donna, al marito violento sono stati contestati sia il reato di maltrattamenti che di violenza sessuale, con la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna e al figlio piccolo.

La revoca e il ricorso al Tar

A seguito del provvedimento, la Questura di Brescia gli ha anche revocato il permesso di soggiorno: l'uomo è di nazionalità pakistana, ma in Italia ormai da oltre 10 anni, con un contratto di lavoro regolare. Senza permesso però, rischia l'espulsione: per questo ha deciso di ricorrere al Tar, senza successo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il Tribunale amministrativo ha infatti confermato la revoca del permesso di soggiorno, proprio a causa del suo comportamento violento e che nello specifico lede il rispetto della legge, una circostanza necessaria per ottenere il permesso di rimanere in Italia. Non basta dunque avere un lavoro e un contratto regolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento