Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Intervenuti per sedare un litigio domestico, i carabinieri trovano una serra per la marijuana

Numerosi gli interventi sul territorio per verificare il rispetto della normativa per la prevenzione del contagio.

I Carabinieri della Stazione della Compagnia di Salò, durante i controlli sul rispetto della normativa sul covid-19, hanno effettuato controlli mirati presso i maggiori luoghi di aggregazione giovanile, pub, bar ed esercizi pubblici del territorio. Il servizio coordinato ha permesso di sottoporre a controllo 182 persone e 12 locali. 

Per un bar di Ponte Caffaro è stata emessa dalla Prefettura, su segnalazione dei carabinieri, ordinanza di chiusura per dieci giorni. Il proprietario aveva già ricevuto la sanzione amministrativa di 400 euro a causa della mancata osservanza delle prescrizioni, e nel nuovo sopralluogo i militari hanno trovato nuovamente gli avventori erano seduti uno vicino all’altro, senza rispettare la distanza minima di sicurezza.

Numerosi anche i controlli anche per il contrasto agli stupefacenti. Due giovani sono stati denunciati dai Carabinieri di Sabbio Chiese che, intervenuti per sedare una discussione domestica che infastidiva i vicini, sono stati attirati da un forte odore proveniente dal garage dell’abitazione. Durante il controllo del locale è stata trovata una piccola serra nella quale crescevano rigogliosamente due piante di marijuana, già alte un metro e mezzo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervenuti per sedare un litigio domestico, i carabinieri trovano una serra per la marijuana

BresciaToday è in caricamento