Cronaca

Picchiata dal compagno, finisce 5 volte in ospedale: l'incubo di una giovane donna

A mettere fine alle violenze ci hanno pensato i carabinieri e la procura

L’ennesima storia di violenza domestica arriva dalla Valcamonica. Vittima una ragazza di soli 29 anni di casa in un comune della bassa valle: il compagno la picchiava ripetutamente, ma lei non aveva mai trovato il coraggio di raccontare l’orrore e i pestaggi subiti e di denunciare l'uomo. Anzi, avrebbe più volte difeso il fidanzato: un 26enne di origine tunisina già arrestato due volte nel 2020 per spaccio di cocaina. 

A parlare per lei sono stati i tanti, troppi, ricoveri in ospedale: negli ultimi mesi si era recata per ben 5 volte al pronto soccorso dell'ospedal di Esine a causa dei traumi rimediati. Nel corso dell’ultimo, e più grave, pestaggio aveva riportato un prognosi superiore ai 30 giorni e così i medici avevano fatto scattare la segnalazione all’autorità giudiziaria. 

Le successive indagini hanno fatto luce sull’incubo che la 29enne stava vivendo e sui continui pestaggi e maltrattamenti che subiva dal compagno violento. Così per lui, a metà dicembre, era scattato il divieto di avvicinamento alla casa della fidanzata. Una misura che non era però servita a mettere in salvo la giovane donna: i militari della stazione di Artogne, raccolte le testimonianze dei vicini di casa e di alcuni familiari, hanno infatti accertato che i due continuavano a vedersi e che di fatto nulla era cambiato.

Nei giorni scorsi per il 26enne sono quindi scattate (di nuovo) le manette, questa volta per maltrattamenti in famiglia e lesioni, e si sono pure aperte le porte del carcere di Brescia. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata dal compagno, finisce 5 volte in ospedale: l'incubo di una giovane donna

BresciaToday è in caricamento