Cronaca

Nei guai barista bresciano: nel locale salami rubati per 15.000 euro

Erano stati rubati da poco in un’azienda agricola di Darfo Boario Terme, lui li avrebbe dovuti rivendere (in nero) nel suo locale: denunciato un bresciano 49enne di Piancogno

Professionista della ricettazione in ambito alimentare nella rete dei carabinieri di Artogne: beccato dai militari mentre nascondeva nella cantina del suo locale (un esercizio pubblico in centro a Piancogno) più di 800 chilogrammi di salumi, in particolare salame e culatello, che erano stati rubati solo pochi giorni prima da un'azienda di Darfo Boario Terme.

Non è stato arrestato, ma risulta comunque indagato in stato di libertà, appunto per ricettazione: l'uomo è un 49enne bresciano, residente proprio a Piancogno, già noto alle forze dell'ordine per precedenti reati contro il patrimonio.

Non sarebbe stato lui la “mano” che ha portato a termine il colpo in azienda: a lui sarebbe solo toccato rivendere la preziosa merce. Più di 800 chili: la stima del valore (o di quanto lui avrebbe potuto guadagnare) si aggira intorno ai 15.000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei guai barista bresciano: nel locale salami rubati per 15.000 euro

BresciaToday è in caricamento