Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Piancogno

Torna a casa ubriaco, la fidanzata dorme: tenta di strangolarla nel sonno

Arrestato il 24enne egiziano che per l'ennesima volta avrebbe aggredito la sua fidanzata: è accusato di lesioni e maltrattamenti

Si frequentavano da qualche mese ma fin dall'inizio la loro storia è stata tormentata. L'altra sera si è giunti all'epilogo, alla fine dell'incubo per una ragazza bresciana di 21 anni: il suo compagno (e convivente), un 24enne di origini egiziane, completamente ubriaco ha cercato di strangolarla mentre stava dormendo. La giovane è riuscita a divincolarsi e a chiamare la madre, che a sua volta ha allertato i carabinieri.

Il ragazzo è stato quindi arrestato dai carabinieri di Piancogno con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Come detto, aveva abusato di bevande alcoliche, si era avvicinato al letto e mentre lei dormiva l'ha afferrata con violenza al collo. Non è stato il primo episodio, riferiscono i militari: la ragazza già in precedenza aveva subito atti di violenza.

Picchiata tante, troppe volte per futili motivi

Ai carabinieri la 21enne ha denunciato le tante volte in cui sarebbe stata picchiata, e per futili motivi: il compagno era morbosamente geloso, e la sua aggressività diventava incontrollabile ogni qualvolta abusava di alcol. Fino all'ultima aggressione: la ragazza è riuscita a liberarsi dalla presa e a chiamare aiuto.

Terrorizzata per quanto appena successo, è stata accompagnata in ospedale per accertamenti. Il fidanzato è stato già trasferito in carcere: il tribunale di Brescia ne ha convalidato la misura, oltre che la custodia cautelare. Le accuse: maltrattamenti e lesioni personali aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa ubriaco, la fidanzata dorme: tenta di strangolarla nel sonno

BresciaToday è in caricamento