Niente tasse e incassi scomparsi: evasione da 2,5 milioni, denunciato imprenditore

Denunciato imprenditore bresciano di 58 anni di Pisogne, titolare di un'azienda edile a Piancamuno: per la Guardia di Finanza avrebbe fatto sparire 2 milioni e mezzo di ricavi

Imprenditore bresciano nei guai, denunciato e adesso accusato dei reati di infedele dichiarazione e omesso versamento delle imposte: in poco meno di due anni sarebbe riuscito a far “sparire” incassi e ricavi per oltre 2 milioni e mezzo, “risparmiando” in tasse per un altro milione e mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo ha 58 anni, abita a Pisogne ed è stato il titolare di un'azienda edile nella zona industriale di Piancamuno. L'azienda non esiste più: in gergo una cosiddetta “azienda di scopo”, creata e costruita per portare a termine un certo numero di progetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: "Una Regione ad alto rischio il 3 giugno non può riaprire"

  • Coronavirus: riaprono i bar, ragazzo subito collassa per il troppo alcol

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Dramma in paese, ragazzo muore a 29 anni: "Il Signore dia conforto ai tuoi genitori"

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

Torna su
BresciaToday è in caricamento