Non paga le tasse e vive da nababbo, denunciato imprenditore bresciano

L'attività di verifica della Guardia di Finanza ha riscontrato mancate dichiarazioni da parte del commerciante di mobili per oltre 10 milioni di euro e correlata Iva per oltre 2 milioni. L'uomo, un 37enne camuno, è stato denunciato

Immagine d'archivio

Auto di lusso, ristoranti costosi e centri benessere a 5 stelle: era questo il tenore di vita di un imprenditore camuno, attivo nel commercio di mobili, che negli ultimi 5 anni non avrebbe versato un centesimo al Fisco italiano. Gli accertamenti delle fiamme gialle hanno consentito di dimostrare che l'imprenditore, tra il 2010 e il 2015, avrebbe infatti omesso di dichiarare tutti i ricavi conseguiti dalla propria attività. 

Ad insospettire i finanzieri della tenenza di Pisogne è stato proprio il tenore di vita dell'uomo, nettamente sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati. L'imprenditore, un 37enne di Pian Camuno, pare si concedesse parecchi lussi: era un assiduo frequentatore di centri benessere e di ristoranti di alto livello, e aveva pure un debole per le auto di grossa cilindrata, che pare noleggiasse con un certa frequenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

Torna su
BresciaToday è in caricamento