Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Torneo di calcio per bambini finisce in rissa e lacrime

Vergognoso episodio alla finale Trofeo Oratorio di Piamborno, mini campionato di calcio per bambini. La partita è stata interrotta da insulti da una panchina all'altra sfociati in una rissa cui si è aggiunto anche uno spettatore

PIAMBORNO - Piccoli calciatori fra i sei e i sette anni, felici per aver conquistato, sei squadre su ventidue, la finale del Trofeo Oratorio di Piamborno. Un match che doveva di essere sport - in senso lato -, divertimento e festa. Ma ciò che è andato in scena, e non per colpa dei bambini, è stato esattamente il contrario.

La finalissima tra Montecchio e Joga Bonito Cividate Camuno, annata 2008/2009, come riporta Teleboario, è stata disturbata e poi interrotta da scambi al vetriolo da una panchina all'altra: in breve la scintilla è diventata un incendio, e dalle parole gli accompagnatori delle squadre sono passati ai fatti, dando luogo a una rissa che ha fatto scoppiare in lacrime i piccoli in campo.

Ad aggravare il quadro, la discesa in campo di uno spettatore, per nulla intenzionato a sedare gli animi. Anzi. Si è inserito nel litigio e gettando benzina sul fuoco.

L'organizzazione ha invitato i protagonisti di una scena tanto grama a lasciare l'impianto per poter proseguire serenamente la partita. La tensione si è così man mano dissipata nel gioco e nel divertimento, e il torneo si è concluso regolarmente. 

Alle premiazioni sono stati invitati solo i bimbi, escludendo dirigenti, allenatori, genitori e adulti in generale, rappresentanti - la stragrande maggioranza loro malgrado - di una categoria che ha saputo solo mostrare il peggio di sé, peraltro in una situazione giocosa e dedicata ai più piccoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo di calcio per bambini finisce in rissa e lacrime

BresciaToday è in caricamento