menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Botti illegali sequestrati dai carabinieri in una foto d'archivio ANSA

Botti illegali sequestrati dai carabinieri in una foto d'archivio ANSA

Botti di Capodanno, massima allerta per "Quota 100": una potenza devastante

Pericolosissimo petardo immesso sul mercato clandestino dei fuochi in vista dell'ultimo dell'anno. I carabinieri avvertono: "Quota 100 ha 7-800 grammi di miscugli esplodenti che possono essere devastanti". Mai raccogliere petardi inesplosi trovati per terra

L'auspicio è che quest'anno dopo i festeggiamenti di Capodanno non ci sia l'abituale "bollettino di guerra" dei botti, con centinaia di persone ferite. È stato ribattezzato "Quota cento" e prende il nome dalla misura di pensione anticipata varata dal Governo il nuovo e pericolosissimo petardo immesso sul mercato clandestino dei fuochi in vista della notte di San Silvestro.

Il botto "Quota 100" viene definito "devastante" dall'appuntato scelto dei carabinieri del gruppo artificieri del comando provinciale di Salerno, Michele Landi che ieri mattina, a margine del consuntivo delle attività svolte nel 2019, ha lanciato un appello in vista dei festeggiamenti di Capodanno.

Botti Capodanno, "Quota 100" ha 800 grammi di esplosivo

'Quota 100 ha 7-800 grammi di miscugli esplodenti che possono essere devastanti", ha sottolineato il militare, aggiungendo che questi prodotti "non sono altro che degli ordigni esplosivi che non vanno assolutamente utilizzati". Il militare ha invitato tutti a "non comprarli" e "ad allontanarci il più possibile nel momento in cui vediamo qualcuno utilizzarli" ma soprattutto a "non toccare prodotti inesplosi". Mai e poi mai raccogliere petardi e botti inesplosi trovati per terra.

Negli anni passati ci furono la "bomba di Bin Laden", il "kamikaze", fino ad arrivare alla "bomba di Maradona" di fine anni ottanta: tanti nomi diversi per indicare un botto con un grossa quantità di esplosivo, assolutamente illegale e pericolosissimo. C'è una maggiore consapevolezza oggi sul tema. Negli ultimi anni sono diminuiti i feriti ed i decessi, in particolare durante la notte di Capodanno. Nei giorni che precedono le festività natalizie e i festeggiamenti di fine anno le Forze dell'Ordine sono impegnate a controllare e a sequestrare il materiale pericoloso e non conforme alla normativa vigente.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento