Follia fuori dalla discoteca: pestato a sangue per una sigaretta negata

L'episodio domenica mattina all'uscita del Vinile 45 di Via del Serpente: la vittima è il 20enne Michael Galuppini di Calvisano, pestato a sangue per una sigaretta negata

Foto d'archivio

Un altro episodio di violenza che fa tornare alla mente notti ben più scure di questa. Ma ancora una volta una tragedia sfiorata, e per futili motivi: una sigaretta negata, quando mancavano pochi minuti alla chiusura. Una vera e propria “banda” (a quanto pare erano in otto) che lo ha aspettato all'uscita, domenica all'alba, all'esterno del Vinile 45.

A rischiare la vita (ma se la caverà, per fortuna) è il giovane Michael Galuppini, 20 anni di Calvisano, attualmente ricoverato in Poliambulanza a seguito di un brutto trauma cranico, con doppia emorragia, conseguenza delle botte ricevute solo un paio di giorni fa. Come scrive il Giornale di Brescia, ne avrà per 40 giorni.

Soccorso e salvato da due “angeli”, così scrive il padre Claudio su Facebook nel ringraziare le due persone che lo hanno aiutato per primo, quando era ancora riverso a terra, e che forse l'hanno salvato davvero praticandogli un provvidenziale intervento per farlo respirare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento