Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Rapina la tabaccheria, poi va dal barbiere: “Così non mi riconoscono”

Per diventare il nuovo Arsenio Lupin ne deve fare ancora di strada, il ragazzo da poco maggiorenne fermato a Peschiera del Garda dopo aver rapinato una tabaccheria.

La vicenda è raccontata dal settimanale GardaWeek: il giovane ha rapinato il negozio di via Risorgimento — in quel momento privo di clienti — fingendo di impugnare un’arma e fuggendo poi con 1.500 euro in contanti.

Dopo essersi allontanato e aver fatto perdere le proprie tracce, si è recato in un barbiere del paese per farsi tagliare i capelli e la folta barba che gli copriva il volto, cercando così di rendersi irriconoscibile. Ma, finito il “trattamento”, invece di nascondersi è entrato in una sala slot a giocare con i soldi rubati.

Nel frattempo, però, erano già iniziate le ricerche dei carabinieri, che nell’arco di poche ore sono riusciti a fermarlo. Pare che non si tratti di un ladro seriale, ma di un giovane affetto da ludopatia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina la tabaccheria, poi va dal barbiere: “Così non mi riconoscono”

BresciaToday è in caricamento