Cronaca

Ragazzi di buona famiglia rapinano per gioco una parrucchiera

E' successo a Peschiera del Garda. Protagonisti due ragazzi di 17 anni, armati di coltello da cucina e con il volto coperto dal passamontagna

Non per soldi, non per necessità, ma probabilmente solo per il gusto di fare una bravata. Così due diciassettenni sono stati arrestati dai carabinieri di Peschiera del Garda (i fatti risalgono a 10 giorni fa), per aver rapinato una parrucchiera del paese armati di coltello da cucina e con il volto travisato dal passamontagna. I due studenti provengono da normali famiglie, dove i genitori hanno una posizione economica consolidata e quindi nessun problema di denaro.

I due ragazzi si sono introdotti nell'attività della donna e si sono fatti consegnare il contenuto della cassa, dopo averle puntato contro le lame. Il negozio però si trova vicino alla stazione dei carabinieri e, non appena i due se ne sono andati, la vittima ha dato l'allarme.

In pochissimo tempo una pattuglia che stava controllando la zona è giunta sul posto, riuscendo a bloccare quasi subito uno dei due rapinatori, che si stava allontanando dal luogo del misfatto. Grande è stata la sorpresa dei militari quando si sono resi conto che il rapinatore non era altro che un giovane diciassettenne. Una volta fermato, il giovane è stato condotto in caserma e i genitori sono stati avvisati dell'episodio.

Intanto i militari si sono messi anche sulle tracce del complice. Il giovane arrestato ha continuato a telefonare all'amico che però non rispondeva. I carabinieri allora sono risaliti a lui tramite il numero di cellulare e lo hanno atteso davanti casa. Il diciassettenne è arrivato più di tre ore dopo: passata quindi la flagranza di reato, è stato denunciato per rapina a mano armata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzi di buona famiglia rapinano per gioco una parrucchiera

BresciaToday è in caricamento