rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Peschiera del Garda

Un tuffo al lago con gli amici dopo la festa: ragazza muore a 20 anni

E' morta in ospedale a poche ore dal tuffo nel lago con gli amici: questo il triste destino di una ragazza di 20 anni originaria di Belluno, ma da qualche mese a Peschiera

Da pochi mesi si era trasferita sul lago di Garda, per cominciare una nuova vita: originaria di Igne di Longarone, provincia di Belluno, aveva trovato lavoro come barista proprio a Peschiera, il teatro della sua morte. Il destino beffardo non le ha lasciato scampo: non ce l'ha fatta S.D., la ragazza di 20 anni (classe 2000) ritrovata in fin di vita sulle rive del Lido Pioppi, e morta in ospedale solo poche ore più tardi.

L'intervento dell'ispettore in vacanza

La giovane era stata recuperata in gravissime condizioni grazie al provvidenziale intervento di Mauro Trinca Rampelin, ispettore superiore della Polizia di Stato per la Polizia di frontiera aerea dell'aeroporto di Villafranca: in vacanza con la famiglia in un campeggio della zona, era stato svegliato poco prima dell'alba dalle grida disperate dei ragazzi.

Erano gli amici della giovane, che chiamavano aiuto: tutti insieme si erano tuffati nel lago dopo una serata di festa (anche alcolica), ma poi avevano perso di vista la 20enne. Il poliziotto, che ha subito allertato i carabinieri e i soccorsi, insieme agli amici della giovane è riuscito a individuare dove si trovasse, e a riportarla a galla. I militari, prontamente intervenuti, hanno provveduto a praticarle il massaggio cardiaco.

Il suo cuore ha ripreso a battere dopo mezz'ora

Il suo cuore ha ripreso a battere dopo quasi mezz'ora, anche grazie a un secondo intervento stavolta degli operatori sanitari. Trasferita d'urgenza in ospedale, è stata ricoverata in codice rosso alla Clinica Pederzoli di Peschiera: qui è rimasta per qualche ora, poi trasferita a Verona all'ospedale di Borgo Trento. Ma il suo cuore ha smesso ancora di battere. Stavolta per sempre.

Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri. La ricostruzione più attendibile è che la giovane – ritrovata sotto un pontile – abbia sbattuto la testa mentre stava nuotando. Gli amici, quando sono usciti dall'acqua, non vedendola hanno subito chiesto aiuto. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria: nelle prossime ore non si esclude l'autopsia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un tuffo al lago con gli amici dopo la festa: ragazza muore a 20 anni

BresciaToday è in caricamento