Cronaca

Orrore in spiaggia: cigno massacrato e lapidato da tre ragazzini

Foto d’archivio

È morto in un canneto del lago di Garda il cigno reale lapidato da un gruppetto di ragazzini. Il fatto è avvenuto al lido Cappuccini di Peschiera.

Il cigno reale si è imbattuto in tre sedicenni danesi che si trovavano sul lago in gita scolastica. Hanno pensato di poterci giocare, rincorrendolo e infastidendolo: l’animale si è però ribellato, ha rigonfiato le piume e ha soffiato a becco aperto, identificandoli come delle minacce. Una reazione che ha scatenato l'assurda violenza dei tre studenti, che lo hanno preso anche a sassate e ne hanno causato la morte.

L'uccisione è stata segnalata ai carabinieri di Peschiera del Garda, intervenuti insieme al servizio veterinario della Ulss. L'episodio non è rimato impunito. I militari hanno raccolto alcune testimonianze, fra cui quella del professore danese che accompagnava la scolaresca. 

È stato proprio l'insegnante ad individuare i responsabili dell'accaduto, idenunciati al tribunale dei minori per il reato di uccisione di animale. Il codice penale, infatti, punisce con la reclusione da 4 mesi a 2 anni chiunque, per crudeltà o senza necessità, provoca la morte di un animale.

Fonte: Veronasera.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in spiaggia: cigno massacrato e lapidato da tre ragazzini

BresciaToday è in caricamento