Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Viaggiava senza biglietto, pugni al capotreno e ai poliziotti: arrestato

Protagonista dell'episodio, che si è verificato giovedì nei pressi della stazione di Peschiera, un giovane nigeriano. L'uomo era già stato arrestato per analoghe vicende ed era appena uscito dal carcere

immagine d'archivio

Aggressivo, violento e pure recidivo. Uscito dal carcere da poco più di mesi è tornato a colpire e a seminare il panico a bordo di un convoglio regionale partito da Verona e diretto a Brescia. Protagonista della vicenda un 26enne nigeriano, ben noto alle forze dell'ordine: sorpreso a viaggiare senza biglietto ha prima aggredito il capotreno, poi i poliziotti, mandandone uno in ospedale.

L'episodio nei pressi della stazione di Peschiera del Garda, nel pomeriggio di giovedì. Ogunsina Adebayo, questo il nome del giovane uomo, ha tentato di colpire con un violento pugno al volto il capotreno del Regionale 4898 che gli aveva semplicemente chiesto di esibire il biglietto e un documento.

Il capotreno è riuscito a sfuggire alla furia dell'uomo, cercando riparo in una carrozza adiacente dove vi erano numerosi altri passeggeri e da dove ha richiesto l’intervento della Polizia Ferroviaria. All’arrivo del convoglio in stazione, i poliziotti hanno invitato a scendere dal treno lo straniero, un giovane corpulento, apparso da subito minaccioso ed ostile, e al quale è perciò stato richiesto di mostrare le mani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggiava senza biglietto, pugni al capotreno e ai poliziotti: arrestato

BresciaToday è in caricamento