menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pochi mesi nel sindacato, extra pensione da 1.500 euro al mese

La Procura di Brescia chiede di acquisire il video della puntata de Le Iene del 17 settembre scorso: nel mirino il servizio di Nadia Toffa sui pensionati d'oro, tra cui anche una ex insegnante di Castel Mella

Pensioni.. a chi non s’è mai visto. Il titolo dell’inchiesta di Nadia Toffa andata in onda a Le Iene poco più di un mese fa, ‘dedicata’ ai pensionati d’oro e ai furbetti del vitalizio. Sotto la lente della Procura il caso di un’insegnante di Castel Mella: 40 anni di contributi e una pensione ‘meritata’, oltre a quella un ‘fisso’ di 1.500 euro al mese per aver svolto attività di sindacato nella Snals, il Sindacato Nazionale Autonomo dei Lavoratori della Scuola.

Prima beccata dalla "iena" Toffa, ora a rischio indagine da parte della Procura. Tra i lati oscuri della vicenda la ‘dissonanza’ tra il suo lavoro nel sindacato, durato solo pochi mesi, e il protrarsi invece della pensione aggiuntiva, un vero e proprio vitalizio.

Oltre a questo anche la discrepanza tra la versione della donna, che dice comunque di “aver lavorato” per la Snals, mentre dalle sedi sindacali pare che nessuno la conosca. La Procura di Brescia avrebbe comunque già chiesto alla Guardia di Finanza di intervenire, acquisendo intanto il video della trasmissione del 17 settembre scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento