Ventimiglia: fermi sul treno per 15 ore, l'odissea di 500 bresciani

Più di 500 pellegrini bresciani in viaggio verso Lourdes rimangono bloccati sul treno, fermo in stazione a Ventimiglia: un guasto al locomotore francese, il mezzo funzionante arriva soltanto la mattina dopo

Pellegrini sfortunati in cerca di un miracolo, ma che per il momento si devono accontentare di una sosta forzata, di oltre 15 ore, nella stazione di Ventimiglia. E’ successo a 500 bresciani diretti a Lourdes, bloccati a causa della mancanza di un locomotore.

Partiti da Brescia verso la Francia: la prima parte con una locomotiva di Trenitalia, il tratto ‘straniero’ con un mezzo della francese SNCF. Ma arrivati a Ventimiglia l’amara sorpresa: il locomotore è guasto, bisogna aspettarne altro fino alla mattina seguente.

E’ successo nella notte tra mercoledì e giovedì: in centinaia ad aspettare un treno che proprio non voleva saperne di ripartire.  Un’attesa finita dopo 15 interminabili ore, per fortuna allietate da una vasta distribuzione di cibo e acqua, a cura proprio di Trenitalia.

La locomotiva italiana è rimasta ‘accesa’ per tutta la notte, di modo che non mancassero luce e riscaldamento. Poi finalmente, dopo le 8 del mattino, la tanto sospirata partenza. E chissà se il viaggio a Lourdes non riserverà altre sorprese.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

Torna su
BresciaToday è in caricamento