Cronaca Via Goffredo Mameli

L'orco in famiglia: violenza sessuale su quattro cuginette

Originario di Castel Goffredo, ora in carcere a Bollate: condannato a cinque anni per l'accusa di violenza sessuale su quattro cugine minorenni, di età compresa tra i 9 e i 14 anni di carcere. Ad ottobre il processo

Condannato a cinque anni di carcere, con accuse pesantissime. Violenza sessuale nei confronti della cugina, di soli 14 anni, e di altre tre giovanissime della sua famiglia, tutte di età compresa tra i 9 e 12 anni. Ora è in carcere a Bollate, Milano, in attesa di un processo rinviato ad ottobre.

Lo chiamavano zio, si fidavano di lui. Originario di Castel Goffredo, ha solo 27 anni ma un peso non indifferente alle spalle. Secondo l’accusa, ai palpeggiamenti nei confronti della cugina della moglie avrebbero fatto seguito altre violenze, per altre quattro bambine della stessa famiglia.

Molestie proseguite per mesi e mesi, in crescendo: la ‘toccatina’, la visione ‘obbligata’ di film porno, atteggiamenti intimi molto vicini al rapporto sessuale. Lui nega, difende la sua posizione. Ma è accerchiato, dalle testimonianze, dal dolore che ha provocato a chi lo credeva vicino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'orco in famiglia: violenza sessuale su quattro cuginette

BresciaToday è in caricamento