menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imprenditore faccia a faccia con i ladri, notte di paura in azienda

Tre banditi in azione in un capannone di Pavone Mella: il titolare li ha sorpresi mentre cercavano di arraffare un carico di bici da corsa e uno di loro è finito in manette

Lunedì notte si è trovato faccia a faccia con i ladri mentre, proprio per timore dei furti, stava controllando la sua azienda di autotrasporti a Pavone Mella.

Colpo sventato, per fortuna. I ladri, dopo aver forzato la serratura di una finestra del capannone, stavano cercando di impossessarsi di una bici da corsa, ma sono stati sorpresi in flagranza. Scoperti dal titolare della ditta, un 48enne del posto, hanno cercato di scappare.

Ma l'imprenditore li ha inseguiti e ha anche provato a fermarli, in attesa dell'arrivo dei carabinieri di Verolanuova che nel frattempo aveva allertato. 

I militari sono giunti proprio mentre l'imprenditore era in balia dei malviventi: per liberarsi una via di fuga avevano ingaggiato una colluttazione con il 48enne, colpendolo alla testa. Due sono riusciti a scappare dileguandosi nelle campagne cicostanti, mentre uno di loro è stato bloccato.

Si tratta di un 19enne di origine senegalese ma di casa a Ghedi: è stato arrestato - la misura è stata poi convalidata dal giudice - per rapina impropria e lesioni. Un complice, un 19enne marocchino residente a Ghedi, si è presentato poche ore fa in caserma e si è costituito.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 17 aprile 2021: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento