Patente, in otto anni decurtati quasi 2 milioni di punti ai bresciani

Il dato emerge da uno studio realizzato dall'Asaps. Dal dossier emerge che le donne sono molto più disciplinate degli uomini: hanno contribuito solo col 24,74% dei punti prelevati

Da un rapporto realizzato dalla società Asaps si evince che negli ultimi otto anni i punti decurtati ai bresciani sono 1.812.166, conseguenza delle 431.078 infrazioni. Dal 1° luglio 2003 quando la PaP è entrata in servizio permanente effettivo i 35.972.976 patentati (dati al 31 dicembre 2010) hanno lasciato nelle mani delle forze dell’ordine quasi 68 milioni di punti, esattamente 67.849.472. Come dire una media di 1,887 punti per ogni patentato. Una cifra assolutamente esigua ancor più diluita se distribuita nei 7 anni e mezzo dal luglio 2003.

Una media quindi di 4,148 punti per infrazione, appena 0,455 infrazioni con detrazione punti per conducente. Se la media è stata di 1,887 punti prelevati per ogni patentato, la cifra sale in alto per i più giovani, quelli della fascia da 18 a 24 anni, per i quali la madia raggiunge quasi la quota di 3 punti (2,929) e schizza a 4,192 per la fascia da 18 a 20 anni. Però dobbiamo anche ricordare onestamente che ai giovani nei primi 3 anni di patente i punti prelevati raddoppiano. Anche nelle fasce d’età 25-29 e 30-34 anni non si scherza, con una media rispettivamente di 2,684 e 2,458 punti prelevati per ogni conducente.

I più bravi? Gli over 70 naturalmente che con 3.466.423 punti prelevati su 3.316.104 patentati si fermano a una quota poco superiore a 1 (1,045). E le donne? Sono decisamente più disciplinate degli uomini. Non c’è partita. Le patenti rosa hanno contribuito solo col 24,74% dei punti prelevati, rispetto al 75,26% dei maschi.  

In compenso, il 95% dei patentati ha recuperato 2 punti ogni biennio. Quindi a fronte dei quasi 68 milioni di punti prelevati ne sono stati già assegnati 205 milioni (95% dei 35.972.976 di patentati per l’omaggio di 6 punti per buona condotta). Il prossimo primo luglio verranno assegnati poi altri 2 punti, per cui se ne aggiungeranno circa altri 70 milioni, per un totale che si colloca intorno a 275 milioni di punti premio. Per altro dall’agosto 2010 con la legge 120 è previsto che i neopatentati che non commettono infrazioni, avranno diritto ad avere un ulteriore abbuono di un punto per i primi 3 anni.

Consola infine il fatto che dal 2002 al 2009 gli incidenti sono passati da 239.354 a 215.405 (-10%), i feriti da 341.660 a 307.258 (-10,1%), ma soprattutto i morti sono passati da 6.739 a 4.237, cioè 2.502 vittime in meno, pari a un calo del 37,1%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento