Bocconi avvelenati fuori paese, decine gli animali a rischio

Allarme lanciato dai residenti e 'rinforzato' dal sindaco: tra Camignone e Passirano si sprecano la segnalazioni di bocconcini avvelenati. A pagare - per ora - soprattutto i felini

Ennesimo allarme esche avvelenate nel bresciano, questa volta a Passirano. Tra gli amici a quattro zampe più colpiti ci sarebbero soprattutto i gatti: un fenomeno - in alcuni casi mortale - il cui epicentro si sarebbe registrato nei pressi di Via degli Eroi, a metà strada tra il ‘capoluogo’ e la frazione di Camignone.

Esche sistemate con precisione, nei luoghi più frequentati dai felini, e non solo randagi. Quanto basta per far saltare sulla sedia i più affezionati padroni. Gli ultimi aggiornamenti al lungo elenco degli avvelenati confermerebbero pure l’intossicazione di qualche cane.

Come al solito il veleno è nascosto in bocconcini a prima vista prelibati, il più delle volte avvolto nella pancetta. Anche il sindaco Francesco Pasini ha voluto mettere in allerta i suoi concittadini: “Sul territorio comunale si sono verificati casi certificati di avvelenamento di felini – si legge sul BresciaOggi – La zona segnalata risulta essere quella di Via degli Eroi”.

Nella sua lettera pubblica mette in guardia i presunti avvelenatori: “Voglio ricordare che disperdere deliberatamente cibo avvelenato integra diverse fattispecie di illeciti. Chiunque cagione la morte di un animale può essere punito con la reclusione da 3 a 18 mesi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si sente male in casa, sotto gli occhi della moglie: morto storico ristoratore

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento