Niente mascherine e guanti, forbici non igienizzate: parrucchiere chiuso per 30 giorni

Foto d'archivio

Niente mascherine e guanti ai dipendenti, strumenti da taglio non igienizzati: queste le gravi accuse nei confronti di un parrucchiere di Montichiari, chiuso dalla prefettura per 30 giorni con l'accusa di non aver rispettato le norme anti-contagio previste dall'ordinanza 580 di Regione Lombardia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il titolare del negozio è inoltre recidivo e, sempre per inottemperanza alle normative sul Coronavirus, era già stato sanzionato a inizio agosto. Tra avvisi e sanzioni, alla fine gli interventi della polizia locale son stati ben tre, ma - visto il comportamento inveterato - la Prefettura ha preso una decisione drastica: serrande abbassate per un mese intero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Il figlio non risponde, è a letto privo di sensi: giovane medico in fin di vita

  • Prostituzione fuori controllo, 200 escort attive, clienti anche di giorno

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento