Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

"Sono pronto a tutto per aiutare Sarbjit"

Parla il fratello di Sarbjit Singh, l'uomo di origine indiana accusato dell'omicidio di Francesco Seramondi e Giovanna Ferrari

Sarbjit Singh (foto di repertorio)

BRESCIA – “Non sapevo nulla dei piani di Sarbjit (Singh, ndr). Ci siamo parlati a inizio agosto, dovevamo incontrarci, ma poi non l’ho più sentito”. Queste le parole, come riporta il Giornale di Brescia, del fratello di Sarbjit, che per incontrare suo fratello dovrà ora andare nel carcere di Canton Mombello.

I due fratelli avevano vissuto insieme per un certo periodo a Villongo, poi si erano separati. “Non ho mai sentito parlare di Adnan e neppure dei Seramondi”, dice l’uomo, in questo momento “pronto a tutto per aiutare Sarbjit”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono pronto a tutto per aiutare Sarbjit"

BresciaToday è in caricamento