Cronaca Sulzano

Fugge a 130 all'ora dalla Polizia locale, poi si ferma davanti a casa

Senza assicurazione, e con la patente scaduta, ha tentato la fuga

Immagine di repertorio

Anziché fermarsi, ha pigiato sull'acceleratore cercando a lungo di seminare gli agenti, salvo arrendersi una volta giunto nei pressi di casa. Le strade del Basso Sebino e della sponda bresciana del lago si sono trasformate in un circuito quando un 43enne di Sulzano ha deciso di non fermarsi all'Alt della Polizia Locale di Paratico. Lo racconta il quotidiano Bresciaoggi

I fatti. Il 43enne era alla guida della sua Volkswagen Polo quando, lungo la strada provinciale che collega Paratico a Clusane, gli agenti gli hanno intimato l'Alt. Con la patente scaduta, e senza l'assicurazione del veicolo, l'uomo ha pensato bene di fuggire. Dirigendosi prima verso Iseo, poi verso Sulzano, il fuggitivo ha azzardato sorpassi mozzafiato, anche sotto le gallerie, toccando i 130 orari. 

Nonostante la folle velocità, e i sorpassi, gli agenti non hanno mai perso di vista la Polo, seguendola fino a che il 43enne ha desistito, parcheggiando l'utilitaria sotto casa propria, a Sulzano. Sceso dall'auto, ha ammesso di aver tentato la fuga a causa della patente scaduta e della mancanza dell'assicurazione. La multa è stata salata: 3.354 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge a 130 all'ora dalla Polizia locale, poi si ferma davanti a casa

BresciaToday è in caricamento