Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Paratico / Via Cavour

Cena al ristorante (e niente mascherine) per guardare la partita: multati clienti e titolare

Blitz dei carabinieri in un locale di Paratico, dove nei giorni scorsi è stata organizzata una cena 'clandestina' per guardare la partita Juventus-Sassuolo.

In barba a qualsiasi divieto, e al buon senso, si sono dati appuntamento in un ristorante di Paratico per cenare e guardare, tutti insieme, la partita tra la Juventus e il Sassuolo. Un rituale nazionalpopolare diventato illegale, oltre che pericoloso, con la diffusione dell'epidemia di Covid. Pensavano pure di non dare nell'occhio, ma la visione collettiva del match di serie A - organizzata tramite passaparola -  è stata bruscamente interrotta dall'arrivo dei carabinieri della stazione di Capriolo.

L'episodio risale a domenica 10 gennaio: nel ristorante 'Le Due Terazze' di via Cavour pare ci fossero in tutto una ventina di giovani, alcuni pure di casa nella Bergamasca e quindi proveniente da fuori provincia. All'arrivo dei militari avrebbero pure provato a nascondersi, fuggendo al piano superiore. Ovviamente lo stratagemma non ha funzionato: i clienti - di età compresa tra 20 e 30 anni - pare non indossassero nemmeno la mascherina.

Alcuni - approfittando della confusione - sarebbe riusciti a lasciare il locale prima di dare spiegazioni ai militari, mentre 15 sono stati identificati e multati per aver violato le disposizioni anti-Covid, così come il titolare del ristorante, che stando alla normativa in vigore, poteva effettuare solo il servizio d'asporto o la consegna a domicilio.
 
La serata è costata carissima: i clienti dovranno sborsare 363 euro a testa (in totale 5445). La sanzione per il titolare del ristorante (un 26enne bergamasco) è invece di 400 euro e rischia, ovviamente, la sospensione della licenza. A decidere la durata dello chiusura sarà la prefettura di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cena al ristorante (e niente mascherine) per guardare la partita: multati clienti e titolare

BresciaToday è in caricamento