Buttafuori aggredito con un’ascia: arrestato 60enne

Tragedia sfiorata al Papeete Cafè di Urgnano, nella bergamasca: un 60enne di Castrezzato ha aggredito i buttafuori armato di una grossa ascia da boscaiolo. Arrestato, è accusato di tentato omicidio

E’ accusato di tentato omicidio il 60enne di Castrezzato che nella notte tra sabato e domenica avrebbe aggredito armato di un’ascia un buttafuori del Papeete Cafè di Urgnano, nella bergamasca. Una tragedia sfiorata, per la prontezza di riflessi di un altro agente di sicurezza.

Buttato fuori dal locale, per la sua ubriachezza molesta. Accompagnato alla porta d’uscita, non l’ha presa benissimo: si è allontanato nel parcheggio per poi tornare all’ingresso, armato questa volta con una grossa ascia.

Con cui avrebbe cercato di colpire uno dei buttafuori, un 39enne residente a Provaglio d’Iseo. Salvato in extremis da un collega di 23 anni, che lo avrebbe ‘deviato’ dalla traiettoria. Il fendente, per fortuna, ha poi colpito solo un lampadario.

L’aggressore, visibilmente ubriaco, si sarebbe poi accasciato a terra. Giusto in tempo per l’arrivo di Carabinieri, che lo hanno arrestato. Nelle prossime ore il processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento