Cronaca Palazzolo sull'Oglio

Si schianta da ubriaco, poi brucia la sua auto e picchia i carabinieri

Follia in paese: l'incidente, l'incendio, l'aggressione

Serata complicata domenica a Palosco, nella Bergamasca appena oltre la nostra provincia, ai confini con Palazzolo: un 40enne bresciano è stato arrestato per aggressione, lesioni a pubblico ufficiale e incendio. In preda a un raptus dovuto probabilmente al troppo alcol ingerito, ha prima dato fuoco alla sua auto e ha poi aggredito un carabiniere, mandandolo all'ospedale.

E' successo in tarda serata, tra le 22 e le 23. Il 40enne pare avesse appena provocato un incidente con la sua auto, fortunatamente senza feriti: passanti e residenti per l'accaduto hanno allertato le forze dell'ordine. All'arrivo dei militari, l'uomo è andato fuori di sé: risalito in auto, avrebbe dato fuoco a una coperta che aveva all'interno del mezzo.

"Una tragedia sfiorata"

Niente da fare: tempo pochi attimi e la vettura è stata avvolta dalle fiamme, completamente distrutta. Non contento, il 40enne ha poi aggredito i militari, procurando ferite guaribili in due settimane a uno degli operanti (medicato in ospedale). Non senza fatica, il bresciano è stato arrestato: il magistrato ha convalidato l'arresto disponendo i domiciliari fino al processo. L'episodio è stato segnalato dal Nuovo Sindacato Carabinieri.

"Una tragedia sfiorata, un uomo arrestato - si legge in una nota del Nsc pubblicata da bergamonews.it -. Solo grazie all'esperienza dei carabinieri intervenuti si sono limitati ulteriori danni provocati dall'aggressività e dalle sconsiderate azioni dell'uomo tratto in arresto, mentre decine di persone erano intente a godersi e riprendere la scena piuttosto che intervenire in auto del carabiniere in difficoltà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta da ubriaco, poi brucia la sua auto e picchia i carabinieri
BresciaToday è in caricamento