Colpisce l'avversario al termine della partita: allontanato dalla sua società

Gli atleti si stavano recando verso gli spogliatoi quando un gruppetto di giocatori ha aggredito un avversario, mandandolo all'ospedale

Un episodio che non ha proprio nulla a che vedere con lo sport. È accaduto nei giorni scorsi a Leno, poco dopo il fischio finale del derby Under 19 tra le formazioni di pallamano dell'H.B. Leno e l'ASD Pallamano Cologne. Mentre gli atleti uscivano dal campo di gioco, un gruppetto di ragazzi della squadra locale ha avvicinato un giocatore avversario: un giovane del Leno ha colpito con un corpo contundente al volto un coetaneo del Cologne. 

Il franciacortino ha riportato una ferita lacero contusa al volto, medicata presso l'ospedale di Manerbio. A seguito dell'episodio, la società del Cologne ha preferito non intraprendere azioni legali nei confronti della società avversaria, in virtù dei buoni rapporti tra le due squadre. Non per questo l'accaduto è stato minimizzato: con un messaggio, la società del Leno ha voluto esprimere il profondo rammarico per l'accaduto, comunicando altresì l'immediato allontanamento dell'aggressore, revocandone definitivamente il tesseramento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al Cologne, al ragazzo ferito, e alla sua famiglia, è giunto anche un messaggio da parte dei ragazzi del Leno, dispiaciuti per l'accaduto: «Tutto ciò non ci rappresenta ed è totalmente in contrasto con quello che per noi significa la pallamano. La pallamano per noi è sport, è confronto, è amicizia che vorremmo continuare a coltivare con voi che continuate a rappresentare un modello da seguire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento