Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Palazzolo sull'Oglio

Si spaccia per un corriere, sparisce con quasi un quintale di cinture griffate

Raggirato il titolare di una pelleteria di Palazzolo: il truffatore si è presentato poco prima del vero fattorino e si è portato via ben 21 mila euro di merce

Del fattorino non aveva solo la divisa e le sembianze, ma pure il nome, così quando lo scorso 14 marzo si è presentato nel magazzino del pelletteria G4 di Palazzolo, il figlio del titolare non si è insospettito e gli ha consegnato un grosso carico di merce: quasi un quintale di cinture in pelle (999 chili, per la precisione) da consegnare in provincia di Treviso. 

Un’operazione di routine: l’uomo, poi rivelatosi essere un truffatore, si è presentato come un dipendente della Gls - la compagnia alla quale pelletteria si era rivolta per la spedizione-  e pare che abbia addirittura fornito le generalità del vero fattorino, che è arrivato un quarto d’ora dopo, esattamente all’orario pattuito durante la fase di prenotazione on-line, facendo nascere i primi sospetti nell’imprenditore.

Mentre il truffatore era già sparito con la merce - del valore totale di 21 mila euro- il titolare dell’azienda ha contattato la Gls per capire cosa fosse accaduto, augurandosi che si fosse trattato semplicemente di una svista della compagnia di spedizioni. Solo dopo aver parlato con la direttrice della sede più vicina della Gls si è reso conto che era stato raggirato dal primo sedicente corriere ed è corso dai carabinieri per sporgere denuncia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per un corriere, sparisce con quasi un quintale di cinture griffate

BresciaToday è in caricamento