Incornato e calpestato dal toro, allevatore bresciano gravissimo in ospedale

Tragedia sfiorata, ma non è ancora fuori pericolo: è ricoverato in prognosi riservata il 46enne che lunedì pomeriggio è stato incornato da un toro

Un terribile infortunio sul lavoro per un allevatore bresciano di 46 anni: nella cascina di famiglia, in Via Gardale nelle campagne di Palazzolo sull'Oglio, è stato prima incornato e poi probabilmente calpestato da un toro nella stalla, un animale dal peso di circa mezza tonnellata. Colpito e ferito gravemente, è riuscito a trascinarsi fuori dalla cascina, e a chiedere aiuto: attualmente è ricoverato al Civile di Brescia, in prognosi riservata

Incornato e calpestato

Tutto è successo in pochi attimi, poco dopo le 14.30. L'allevatore era in stalla per ripulire e dare da mangiare ai suoi animali. Non è chiaro quale sia stato l'animale a caricarlo prima, e a colpirlo poi: sta di fatto che il 46enne è stato colpito con una testata, fortunatamente senza che le corna abbiano lesionato organi di vitali, e poi a quanto pare anche calpestato da un animale, forse uno stesso o forse un altro.

Tra grida di dolore e spasmi, si è trascinato a fatica all'esterno, e ha cominciato a gridare aiuto. Qui è stato avvistato dai parenti e dai dipendenti della cascina, nelle proprietà dell'Azienda Agricola Dossi: è stato subito allertato il 112, che in pochi minuti sul posto ha inviato un'ambulanza della Croce Rossa di Palazzolo, la cui sede si trova a meno di un chilometro di distanza.

L'eliambulanza

Vista la gravità delle ferite riportate, è stato allertato anche l'elisoccorso. Il 46enne è stato medicato e rianimato per circa un'ora, e poi trasferito al Civile. Come detto, nonostante i colpi subiti, la furia del toro non avrebbe lesionato organi vitali. Ma è presto per dire che sia tutto finito, e soprattutto che sia fuori pericolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre a parenti e dipendenti, in pochi minuti intorno all'azienda si sono presentati anche parecchi palazzolesi, preoccupati per quanto era successo. Come da prassi, oltre ai messi di soccorso, in azienda sono arrivati anche i carabinieri, per i rilievi, e i tecnici del lavoro dell'Ats, sul luogo dell'incidente proprio perché avvenuto sul posto di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

Torna su
BresciaToday è in caricamento