Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Strada Statale 573

Accecata dalla gelosia, tenta il suicidio lanciandosi da un ponte

Il compagno della donna è riuscito a trattenerla per qualche istante, poi il volo nel vuoto di circa 28 metri. La 44enne è ricoverata in prognosi riservata all'ospedale di Bergamo

Talmente accecata dalla gelosia nei confronti del compagno da cercare di togliersi la vita, per la seconda volta nel giro di poco più di un anno.  A tentare il suicidio, lanciandosi dal ponte pedonale che collega Palazzolo sull'Oglio a Cividino, una 44enne del posto.

Tutto è accaduto intorno alle 23 di sabato sera: la donna era sulla passerella sul fiume Oglio con il compagno, quando tra i due sarebbe nata un'accesa discussione, pare originata dalla gelosia. Pochi istanti drammatici: improvvisamente la donna si sarebbe messa a correre, scavalcando le recinzioni del ponte per buttarsi di sotto.  A quel punto il compagno l'ha inseguita, afferrandola al volo per una mano prima che  fosse troppo tardi.

Un disperato tentativo di salvataggio che purtroppo non è andato a buon fine: l'uomo è riuscito a trattenere la prorpia compagnaper pochi lunghissimi istanti, non riuscendo però ad evitare che cadesse nel vuoto. Dopo un volo di 28 metri la donna è atterrata rovinosamente sull'argine del fiume.

Sul ponte sono quindi arrivati i Carabinieri e le squadre dei vigili del fuoco di Palazzolo, che hanno individuato la donna tra la boscaglia lungo il fiume. La 44enne è stata messa in salvo sulla strada e poi trasportata d'urgenza in ambulanza all'ospedale di Bergamo. Le sue condizioni sono gravissime e i medici si sono riservati la prognosi.

Stando a quanto riferito dai carabinieri di Palazzolo non è la prima volta che donna cerca di togliersi la vita: il 15 aprile del 2015 è stata salvata da un ex militare mentre tentava di lanciarsi dallo stesso ponte in seguito ad una delusione d'amore.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accecata dalla gelosia, tenta il suicidio lanciandosi da un ponte

BresciaToday è in caricamento