Cronaca

Scomparsa da giorni, l'appello della sorella: "Aiutateci a trovare l'amico con cui Sara è stata vista"

Di Sara Capoferri non si hanno notizie dal 21 febbraio scorso: nella mattinata di venerdì le ricerche si sono estese anche al comune di Gussago. La sorella ha lanciato un appello sulla bacheca Facebook della giovane madre di Palazzolo

Sara Capoferri

Si moltiplicano ed estendono le ricerche, come i disperati appelli dei famigliari della giovane madre scomparsa da ormai da 10 giorni. Sara Capoferri, 37enne di Palazzolo, non dà sue notizie dalla notte di martedì 21 febbraio: proprio sui movimenti e sugli incontri fatti dalla donna durante quella notte si concentra l'attenzione degli inquirenti, come dei famigliari.

"Vi chiedo di collaborare aiutandoci a trovare un amico di Ospitaletto con il quale era al Plasir la sera del 21 e anche chi da Passirano l'ha accompagnata sino a lì. Informazione anche da chi l'ha vista il 21 sera, grazie" È l'ultimo appello lanciato dalla sorella di Sara sulla bacheca Facebook della 37enne scomparsa.

Una richiesta d'aiuto che per ora sembra essere caduta nel vuoto. Le poche e uniche notizie utili per sarebbero  infatti arrivate da persone che non conoscevano la giovane. Sul tavolo degli inquirenti  ci sono le dichiarazioni di due pensionati di Berlingo: l'anziano che ha trovato la macchina semi carbonizzata di Sara, lo scorso giovedì, e un uomo che avrebbe visto la giovane madre, proprio vicino alla Clio, nella mattinata di mercoledì 22 febbraio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa da giorni, l'appello della sorella: "Aiutateci a trovare l'amico con cui Sara è stata vista"

BresciaToday è in caricamento