Palazzolo: ostaggio dei rapinatori, salvati dalla figlia

Rapina in casa a Mura di Palazzolo, nella notte di martedì: tre banditi in casa e un complice, che se la danno a gambe non appena rientra la figlia della coppia sequestrata. Lauto bottino per i malviventi

Orologi e gioielli, un televisore, un paio di telefonini, bancomat e carte di credito, oltre a 300 euro in contanti. Questo il consistente bottino della rapina in casa avvenuta nella tarda serata di martedì, a Mura di Palazzolo: tre banditi in azione più un palo, e una coppia rimasta in balia dei ladri per più di un’ora.

I malviventi sono stati avvisati proprio dal complice, che dall’esterno si è accorto del rientro della figlia dei due coniugi. La giovane donna si è insospettita nel vedere il portone aperto, ha provato a chiamare la madre al cellulare, in qualche modo ha scatenato la fuga dei rapinatori.

I ladri sono riusciti ad entrare sfruttando l’inferriata di una finestra come un’improvvisata scala. Hanno minacciato il proprietario, gli hanno chiesto di una presunta cassaforte: l’uomo li ha ‘dirottati’ verso gli oggetti visibili, prima di essere minacciato e rinchiuso, con la moglie, in camera da letto.

Sono poi scappati dal portone principale, e sono stati visti dalla figlia che stava rientrando: a volto coperto, con un cappuccio in testa, se la sono dati a gambe a bordo di un’Audi. Sulla vicenda indagano i Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento