Pestato a sangue, torna a scuola: l'applauso dei compagni

A pochi giorni dal violentissimo pestaggio subito alla fermata degli autobus di Palazzolo torna a scuola il ragazzo di 17 anni picchiato in mezzo alla strada da una coppia di bulli. Ancora indagano i Carabinieri

L'ingresso dell'istituto Falcone di Palazzolo

Accolto da un grandissimo applauso, è tornato a scuola due giorni dopo il 17enne di Coccaglio frequentante l’istituto Giovanni Falcone di Palazzolo, pestato a sangue alla fermata dell’autobus da una coppia di bulli, parte integrante di una baby gang in ‘libera uscita’.

Lo hanno raggiunto alla fermata di Piazzale Kennedy, lo hanno prima colpito in faccia (provocandogli lesioni allo zigomo) per poi finirlo a calci, quando era già a terra. Ricoverato in ospedale, ha deciso di anticipare il suo rientro a scuola.

Ha preso coraggio, raccontano i suoi compagni, e si è deciso. Seppur segnato in volto, con i lividi che ‘vanno’ lungo tutto il corpo, il giovane è tornato a scuola, in classe, e si è ‘preso’ un meritatissimo applauso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La risposta ad una violenza che mai si era vista così concentrata, e in poche settimane. Le indagini intanto proseguono, e i Carabinieri di Chiari dovrebbero già aver recuperato la pista giusta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

Torna su
BresciaToday è in caricamento