rotate-mobile
Cronaca Palazzolo sull'Oglio

Il paese e il ricordo: ucciso da un infarto il "medico di tutti"

Morto a Palazzolo il 66enne Massimo Pagani: medico volontario in Africa, poi assunto in ospedale, in paese medico condotto e medico di base per centinaia di famiglie. Giovedì pomeriggio i funerali

Morto a 66 anni il dottor Massimo Pagani di Palazzolo sull'Oglio: professionista stimato e molto conosciuto, in tutta la provincia, ucciso dagli strascichi di un infarto che lo ha colpito nel tardo pomeriggio di lunedì. E' morto in ospedale a poche ore dal primo attacco: le sue condizioni sono peggiorate con il passare delle ore.

Aveva lavorato in ospedale, a Palazzolo, ma si era fatto conoscere quando per anni ha svolto il ruolo di medico condotto, e sempre nel suo paese: erano gli albori del medico di base, la figura originaria del 'condotto' che, dipendente del Comune, prestava assistenza gratuita ai poveri (con compenso) agli altri cittadini. Si era guadagnato il nome di “medico di tutti”.

Classe 1949, Pagani si è laureato in medicina nel 1976, all'Università di Pavia. Per tre anni ha lavorato anche in Africa, in un piccolo ambulatorio a Kiremba, in Burundi. Da allora è sempre rimasto legato al mondo del volontariato. L'impegno politico: è stato consigliere comunale e presidente dell'Avis di Palazzolo.


Lascia la moglie Angiola, quattro figli – Donatella, Licia, Maura e Franco – e due fratelli. Solo pochi anni fa aveva perso il fratello minore. I funerali sono stati fissati per giovedì pomeriggio, alle 14 nella chiesa di Santa Maria Assunta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il paese e il ricordo: ucciso da un infarto il "medico di tutti"

BresciaToday è in caricamento