Cronaca

Una vita tra la fabbrica, i libri e gli sci: morto noto imprenditore bresciano

Giorgio Marzoli si è spento giovedì, stroncato da una malattia. Ingegnere e noto dirigente della ditta Marzoli di Palazzolo ha scritto decine di libri ed è stato un grande campione di sci nautico

La fabbrica, i viaggi, lo sci nautico e la scrittura. Giorgio Marzoli era un uomo poliedrico, oltre che un imprenditore di successo, molto noto a Palazzolo ma anche a Bergamo, città in cui viveva da alcuni decenni.

L'ingegnere, che per decenni ha diretto la ditta di macchine tessili Marzoli (ora incorporata nel gruppo Camozzi), si è spento lo scorso giovedì, stroncato da una malattia contro cui lottava da tempo.

Aveva 86 anni, la maggior parte dei quali passati negli uffici della fabbrica di famiglia, o sulle acque del lago d'Iseo ad allenarsi. Grande appassionato di sci nautico ha conquistato ben 10 titoli italiani e 5 europei. Nel tempo libero amava girare il mondo e scrivere.

Oggetto delle sue pubblicazioni sono stati proprio i suoi viaggi: in uno dei suoi ultimi libri ha raccontato di aver visitato oltre 200 paesi e fatto oltre 300 viaggi. 

L'ultimo saluto sabato pomeriggio a Bergamo, dove l'imprenditore bresciano viveva con la famiglia: la compagna Giuly e i figli Cesare e Paolo. Dopo le esequie, la salma di Marzoli è stata trasferita al cimitero di Palazzolo per la tumulazione nella cappella di famiglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una vita tra la fabbrica, i libri e gli sci: morto noto imprenditore bresciano

BresciaToday è in caricamento